Warning: "continue" targeting switch is equivalent to "break". Did you mean to use "continue 2"? in /home/artem441/public_html/wp-content/themes/Divi/includes/builder/functions.php on line 5536
Capodanno Fiorentino all’Oratorio del Ceppo | Arte e Mercati

25 Marzo 2019 – ore 20.15
ORATORIO DI SAN NICCOLO’ DEL CEPPO
Via de’ Pandolfini, 3
Firenze
”CAPODANNO ALL’ ORATORIO DEL CEPPO”
Musiche ai tempi di Antonio Veracini forentino (1659(733)
Concerto dedicato a Antonio Veracini maestro all’ Oratorio del Ceppo, con introduzione
storico artistica, descrizione dei luoghi e degli strumenti musicali a cura di Luigi
Cozzolino. Le partiture musicali sono fedeli trascrizioni di esemplari originali manoscriti
o di edizioni a stampa d’epoca.
con

MUSICA ANTIQUA DEL MAGGIO MUSICALE FIORENTINO

La piccola chiesa in Via de’ Pandolfni appartiene ancora oggi alla Compagnia di San
Niccolò del Ceppo, istituita nel Trecento, e deve il suo nome all’uso di metere le oferte
atraverso una feritoia in un aceppo» di albero cavo. La compagnia si trasferì nell’atuale
sede, appositamente realizzata, solo nel 1561. All’ interno del complesso vengono
custodite importanti opere pitoriche fra cui, all’interno della chiesa, lo stupefacente
soffito afrescato nel 1daȬ da Pietro Anderlini con una spetacolare quadratura
architetonica. Di recente riaperta al pubblico dopo 22 anni di restauri, essa é uno
scrigno che conserva non solo tesori artistici ma anche una lunga storia di preghiera e
di carità, stretamente legata alle vicende di Firenze e ai suoi personaggi, alcuni anche
famosi, come i compositori Luigi Cherubini e Antonio Veracini.
Dalla lapide che ancora possiamo vedere, sappiamo che la famiglia Veracini aveva la
dimora di famiglia in Via Palazzuolo a0; alcuni esponenti della famiglia sono tutora
sepolti nella Chiesa di Ognissanti, a conferma della fama e della stima di cui la famiglia
godeva.
Antonio Veracini (1659-1daa) intraprese gli studi musicali col padre Francesco e grazie a
costui, noto musicista alla corte medicea, entrò nel 1682 al servizio della Granduchessa
Vitoria e vi rimase fno alla morte di questa nel 169Ȭ. Egli ricevete commissioni di musica
sacra da molte chiese forentine ed anche da parte della compagnia di S. Niccolò del
Ceppo. Parallelamente insegnava nella scuola fondata e direta dal padre alla cui morte,
nel 1d08, succedete come diretore. Fu celebrato virtuoso del violino ed insegnante del
celebre nipote Francesco Maria, insieme al quale tenne numerosi concerti di grande
successo.


Tela conservata al Museo dell’Accademia di Firenze di Anton Domenico Gabbiani, raffigurante i musici del Gran
Principe nel 1685; il penultimo violinista a destra è Antonio Veracini, mentre l’ultimo è il padre Francesco.
I componenti del MUSICA ANTIQUA DEL MAGGIO MUSICALE FIORENTINO possiedono
una lunga esperienza nel campo della Musica Antica, avendo collaborato con i
gruppi più noti del setore fra i quali citiamo Europa Galante, I Barocchisti, Homme Armè,
Accademia degli Astrusi, Auser Musici, Il Rossignolo, Nova Ars Cantandi, Accademia degli
Invaghiti, Ricercare Ensemble, L’Eloquenza. Fra le case discografche per cui hanno inciso:
Brilliant, Naxos, Bongiovanni, Dynamic, Tactus, Virgin Classics.
Luigi Cozzolino – Dopo il diploma di violino vince concorsi presso il Teatro “La Fenice” di
Venezia, il Teatro Regio di Torino e il Maggio Musicale Fiorentino, dove suona dal 19d9.
La profonda conoscenza dell’armonia e della Storia della Musica, lo ha portato a frmare
diverse revisioni, trascrizioni di brani famosi e le note di sala di numerosi concerti in Italia
e all’estero.

Scarica il Programma di Sala cliccando qua —> programma di sala